Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Convegno sulle recenti scoperte archeologiche della Roma medio repubblicana


"Roma medio repubblicana: dalla conquista di Veio alla battaglia di Zama", è questo il titolo del convegno che prenderà il via domani, mercoledì 5 aprile 2017, presso l’Università “Sapienza” di Roma nella sala dell’Odeion della Facoltà di Lettere. 

I lavori verranno inaugurati alle ore 14.30 e saranno l'occasione per presentare i nuovi dati archeologici, tra cui la scoperta del tratto di acquedotto romano rinvenuto sotto Piazza Celimontana.

Il convegno, organizzato dalla Soprintendenza speciale per il Colosseo e l'area archeologica centrale di Roma, dall’Università Sapienza di Roma e dalla British School at Rome, proseguirà nelle giornate del 6 e 7 aprile presso la British School, con sezioni tematiche incentrate sul periodo dell’età repubblicana. (Scarica il programma del convegno)
 
La scoperta dell’Acquedotto si presenta tra le più interessanti degli ultimi anni: tra le ipotesi più verosimili è possibile una identificazione con un tratto dell’Aqua Appia, l’acquedotto più antico di Roma (312 a.C.), che sicuramente attraversava questo quartiere a una notevolissima profondità. L’opera, per ora, è stata smontata e in parte delocalizzata, in attesa di un rimontaggio futuro, in una sede ancora da individuare.
 
Tutti i dettagli verranno illustrati domani, 5 aprile, nel corso della giornata inaugurale del convegno, dall’archeologa Simona Morretta, responsabile scientifico dell’area del Celio per la Soprintendenza, insieme a Paola Palazzo (Cooperativa Archeologia), che ha diretto lo scavo.