Ita/Eng/Gre/Fra/Deu
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Lapis Niger: le novità


Nuove scoperte scientifiche nell’area del Lapis Niger, nel cuore del foro romano. I lavori intrapresi dalla SSCol per mettere in sicurezza il complesso monumentale del Comizio-Niger Lapis hanno permesso di acquisire nuovi ed importanti elementi di conoscenza. In particolare, è stato possibile accertare che quest’area - di fondamentale importanza per la storia politica ed istituzionale della Roma antica - fosse già utilizzata alla fine del IX secolo a.C. Sono state evidenziate anche strutture pertinenti alla fase regia del complesso dei Rostra. La ricerca e gli scavi recentemente condotti dalla dott.ssa Patrizia Fortini, con la direzione dei lavori dell’arch. M. Maddalena Scoccianti, hanno inoltre offerto puntuali e precisi riscontri a quanto tradito dalle fonti antiche circa il termalismo che contraddistingue tale luogo, con tutte le implicazioni che ne conseguono sul piano religioso e sacrale. Infine l’impiego delle moderne tecnologie del Laser Scanner 3D ha reso possibile una più accurata restituzione dell’epigrafe incisa sul ‘cippo del Foro’ che ha consentito di avanzare nuove ipotesi sulla natura e il contenuto della più antica ‘lex regia’.