Camini a gas: tutto quello che c’è da sapere

Sicurezza, funzionalità, facilità d’installazione e aspetto simile a quello di un caminetto tradizionale: i camini a gas (scopri quelli di Maisonfire) sono l’ideale per avere in casa il tanto desiderato camino, anche se si abita in città o in appartamento.

L’effetto fedele della fiamma con colorazioni rosse e blu, rendono i camini a gas l’elemento d’arredo in grado di apportare una sensazione di maggiore calore e comfort all’interno dell’abitazione, tramite un fuoco denso e senza interruzioni.

La fiamma blu e rossa, che compare all’interno del caminetto, tramite il semplice click di un interruttore, donerà un’atmosfera accogliente tipica del fuoco tradizionale, ma senza le problematiche legate ai caminetti classici a legna.

Camini a gas: come funzionano?

Il camino a gas è quindi l’ideale se si è alla ricerca di una soluzione più versatile di riscaldamento ecologico, sia per la capacità riscaldante, sia per la possibilità di risparmiare in termini di costi sulle materie prime come la legna o il pallet.

Inoltre, scegliendo un caminetto a gas per gli spazi di casa propria, si regalerà all’ambiente un maggiore carattere, donandogli linee eleganti e moderne, in grado di comunicare perfettamente con l’arredo ed integrarsi ad ogni stile e design.

Per i camini a gas, nonostante sia semplice la loro installazione, è necessario però ottenere una messa in opera certificata, in base alla normativa vigente, ovvero la L. 46/90. I camini prefabbricati a gas, alimentati tramite GLP o metano, e fiocchi artificiali di legna mineralizzata, presentano degli appositi ugelli di gas e catalizzatori che accendono la fiamma facendola sembrare reale.

Il camino a gas funziona riscaldando l’ambiente attraverso aria umidificata, così da evitare che l’aria si secchi, e quindi ridurre i relativi fastidi prodotti da questo problema. In commercio, esistono dei modelli che danno la possibilità di poter aggiungere essenze balsamiche o che riescono a sfruttare il calore dei fumi anche per la produzione dell’acqua calda sanitaria.

Il camino a gas è quindi la soluzione perfetta per chi desidera avere un elemento d’arredo di questo tipo all’interno di un appartamento, e non può realizzare un classico caminetto a legna con canna fumaria.

Camini a gas: modelli e caratteristiche

I modelli di caminetti a gas presenti in commercio sono davvero tanti, e si differenziano tra di loro per caratteristiche legate alla struttura estetica, al materiale di rivestimento, alla funzionalità e al prezzo. Tra i più utilizzati e richiesti:

  • Il caminetto a gas a focolare chiuso: presenta una camera stagna, al cui interno viene generata la combustione. Questa soluzione è in grado di apportare all’interno dell’ambiente una maggiore capacità di riscaldamento, rispondendo quindi ad una duplice valenza, quella estetica e quella termica;
  • Il caminetto a gas senza vetro, con focolare aperto: la fiamma sembra più realistica del modello a focolare chiuso, ma ha un minore potere riscaldante;
  • Il caminetto a gas a incasso;
  • Il caminetto a gas completamente aperto: questo modello presenta un solo piano d’appoggio.

Scegliere un camino a gas assicura numerosi vantaggi rispetto all’installazione di un modello a legna tradizionale: attraverso un caminetto a gas, lo spazio domestico viene esaltato.

I caminetti a gas presentano un pregio e design unico nel loro genere, inoltre non hanno l’inconveniente della combustione della legna, quindi la reperibilità del materiale, le scintille, la raccolta delle ceneri e i ciocchi.

Installando un camino a gas a camera chiusa è possibile riscaldare con facilità anche ambienti di grandi dimensioni, senza sbalzi di temperatura ed assicurando la massima sicurezza, nel rispetto delle norme della Comunità Europea.

Giulio Frigerio

Torna in alto