Come eliminare le termiti: l’importanza della prevenzione

Le termiti, individuate scientificamente come “insetti sociali polimorfi” (perché vivono in colonie e si distinguono in due specie dall’aspetto differente), si nutrono di legno e sono talmente distruttive che, se attaccano una struttura, possono farla crollare in pochi mesi.

Proprio perché non si rendono visibili, muovendosi prevalentemente di notte, non sono facilmente individuabili e agiscono senza che ci si possa rendere conto della loro presenza se non quando il danno si è ormai compiuto. Di seguito, alcuni suggerimenti per sapere come eliminare le termiti (approfondisci sul sito https://www.glispecialistidelladisinfestazione.com/) e come potrai ovviare al problema di una eventuale infestazione in casa tua.

L’umidità attira le termiti, dunque cerca di evitare i ristagni d’acqua: controlla i tubi e gli scarichi eliminando eventuali perdite, spazza via le pozzanghere davanti all’uscio di casa, tieni pulite le grondaie dai detriti che potrebbero ostruirle.

Usa il silicone per sigillare porte e finestre, ripara le crepe dei muri, dalle quali le termiti potrebbero accedere all’interno della casa; spalma una vernice repellente, a base di permetrina, su mobili e parquet.
Conserva la legna da ardere fuori casa, lontano dalle aperture.

Per verificare se effettivamente questi insetti si sono installati in casa tua, utilizza un sistema empirico molto semplice: poggia sul pavimento alcune cartine bagnate. Poiché le termiti sono ghiotte di cellulosa, le cartine fungeranno da esca, attirandole e rendendo più facile individuare i posti dove si annidano.

Segnali della presenza di termiti

Le termiti sono di due tipi: quelle del legno sono più scure e lasciano tracce di segatura e buchi negli oggetti che invadono. L’altra specie si nutre sempre di legno e cellulosa, ma è bianca, quasi trasparente e, quindi, praticamente invisibile.

Buchi nei mobili, parquet incurvati, cavità nelle fondamenta, sono segnali della presenza inquietante di termiti; i loro escrementi sono microscopiche palline di colore marrone e, se le trovi vicino ad un oggetto in legno, indicano l’esistenza di un nido nei paraggi.

Nei negozi di giardinaggio e bricolage, ma anche in alcuni supermercati, è possibile reperire prodotti per il controllo delle termiti: funzionano da trappola, consentono di individuare la presenza degli insetti e, quindi, di eliminarli con l’uso di un insetticida a base di clordano.

Metodi per eliminare le termiti

Un primo metodo “sostenibile” è dato dall’utilizzo dei vermi nematodi, parassiti che predano gli insetti da giardino e, quindi, anche le termiti: insediandosi nel loro organismo per depositare le uova, questi vermetti ne causano l’eliminazione entro un paio di giorni. Sono facilmente reperibili nei negozi di giardinaggio, ma il problema è che non sopravvivono a temperature superiori ai 15° e muoiono alla luce del sole: pertanto non è così facile farsi aiutare da loro.

Un rimedio naturale semplice ed efficace, che potrai preparare in casa, è l’esca di acido borico. In un recipiente di legno o plastica versa una parte di acido borico e due di latte condensato, mescola fino ad ottenere un composto di consistenza semi solida, quindi crea delle palline di circa 1 cm di diametro da posizionare nelle zone della casa dove verosimilmente pensi si possano annidare i temibili insetti.

Le termiti saranno attratte dall’odore del latte condensato e mangeranno le esche, ingerendo anche l’acido borico, che sarà loro fatale. Se temi che un oggetto sia preda delle termiti, esponilo al sole per due o tre giorni: le termiti vivono al buio e la luce e il calore sono letali per loro.

L’impresa di disinfestazione

Se i rimedi “casalinghi” non hanno avuto esito favorevole oppure l’infestazione è così ampia da richiedere un intervento più massiccio, rivolgiti ad un’impresa specializzata che procederà alla disinfestazione con sistemi e strumenti professionali.

Alla fine del trattamento, ricordati di farti rilasciare una garanzia scritta con cui la ditta certifichi l’avvenuta e completa disinfestazione. Di norma, la garanzia è valida per due anni, durante i quali la ditta tornerà periodicamente in casa tua per accertarsi che non vi sia una nuova infestazione: in caso contrario, sarà tenuta ad intervenire nuovamente per eliminarla, senza costi aggiuntivi.

Giulio Frigerio

Torna in alto