Avere sempre un prato perfetto oggi è più semplice, ecco come

Quante volte vi siete fermati ad osservare il prato perfetto del vostro vicino, desiderando di averne uno uguale? Un prato verde ha bisogno di molte cure, attenzioni e costante manutenzione, se non siete degli esperti, non preoccupatevi, con i consigli che troverete di seguito potrete avere il prato che avete sempre desiderato.

L’arrivo della bella stagione permette di avere a disposizione un bel prato da curare all’interno del proprio giardino ma, affinché, diventi motivo di orgoglio dovrete mettere in atto alcune operazioni.

Tagliare poco e spesso

La prima regola per avere un prato verde e impeccabile proprio come un campo da golf, è quella di non stressare troppo l’erba. Bisogna optare per un taglio moderato, tagliare poco e spesso, invece di fare un solo intervento troppo massiccio.

Ricordate di cambiare schema di taglio ogni volta per evitare che lo stelo venga spinto verso un’unica direzione e accorciatelo non più di 5 cm per volta, mentre in estate meglio lasciare l’erba un poco più alta in

Se avete un giardino non troppo grande potrete scegliere un robot tagliaerba come Ambrogio L60Deluxe trovato sul sito www.robottagliaerbatop.it, che riesce a coprire fino a 200 metri con una pendenza di 17°, ma ci sono tanti altri modelli adatti alle diverse esigenze di metratura e pendenza.

Concimazione

Tagliare l’erba può avere degli effetti logoranti, per questo motivo dovrete concimare il prato spesso, già a partire dalla primavera, usare del fertilizzante ogni 30/40 giorni.

Sono disponibili diverse tipologie di concime per prato, quella migliore è una miscela a base di azoto, potassio e fosforo, che assicura la crescita e l’approvvigionamento dell’acqua.

Per le quantità bisogna attenersi a quelle riportare sulle istruzioni del fertilizzante scelto e dovrete applicarla sull’erba appena tagliata, subito dopo, annaffiare per permettere al fertilizzante si sciogliere e rilasciare tutto il suo effetto.

Innaffiatura costante

L’irrigazione fa la differenza. Per far crescere l’erba verde e rigorosa bisogna annaffiare spesso. Non sempre nelle stesse quantità ma con una frequenza costante, per impedire che le lamine fogliari più vecchie appassiscano.

Per la frequenza di irrigazione, solitamente, ci si regola anche in base alla temperatura e all’umidità presenta nell’aria. In linea generale, un prato appena seminato deve essere annaffiato tutti i giorni per far germogliare i semi e far crescere forte l’erba.

Il prato può essere innaffiato a mano, oppure, tramite un sistema di irrigazione con timer in modo da poterlo avviare automaticamente ogni giorno in base alla frequenza scelta.

Eliminare le erbacce

Nel prato possono comparire erbacee e fuori di campo, per mantenerlo pulito bisogna fare un intervento di rimozione, utilizzando degli strumenti specifici.

Le erbacce più piccole come la veronica e il trifoglio bianco, si possono eliminare con uno scarificatore manuale, questo non solo consente la rimozione, ma ne impedisce la ricrescita.

Margherite e denti di leone vanno rimossi con uno sarchiatore per radici che ne permette l’estirpazione in modo che le piante non ricrescano.

Se le erbacce continuano a crescere nonostante questi interventi, dovrete considerare la possibilità di usare dei diserbanti.

Arieggiare il prato

Per crescere bene e con radici sane e forti, l’erba ha bisogno d’aria. Per far si che questo avvenga dovrete aiutarvi con un arieggiatore, uno strumento con cui potrete liberare il prato da residui di taglio, foglie secche e varie impurità.

Infine, si rivela molto utile effettuare dei buchi nel terreno aiutandovi con un forcone, dopo aver fatto questa operazione, dovrete riempirli con un po’ di sabbia grezza che permetterà all’acqua di fluire meglio all’interno delle radici dando nuovo ossigeno a tutto il prato.

Seguendo questi consigli alla lettera, in poco tempo avrete un prato perfetto e sempreverde da far invidia anche al vostro vicino.

Giulio Frigerio

Torna in alto