Come arredare un terrazzo per la primavera/estate

La stagione calda permette di godersi il giardino e il terrazzo di casa. Per questa ragione, è possibile arredare questi spazi per rendere ancor più gradevole e rilassante il tempo trascorso all’aria aperta. Molti, tuttavia, non sanno come e cosa scegliere per rendere funzionale e comodo lo spazio. Per cominciare è necessario valutare l’ampiezza degli ambienti e soprattutto quanto tempo si desidera trascorrervi. In linea generale, per arredare un terrazzo è possibile acquistare divanetti e poltrone da esterni, sedie sdraio, fiori, piante ma anche piscine gonfiabili e vasche idromassaggio.

Piscine gonfiabili: un’idea originale a basso costo

Tra le soluzioni più originali per arredare un terrazzo vi è senza dubbio quella delle piscine gonfiabili. Queste, infatti, si prestano perfettamente allo spazio esterno e contemporaneamente non richiedono spese eccessive. Se si desidera individuare quella maggiormente adatta alle proprie esigenze è possibile consultare il sito www.giardinotop.it. Qui, infatti, vengono proposti vari modelli per fornire ai consumatori una guida utile nella scelta della piscina gonfiabile o dell’idromassaggio più adatto al proprio terrazzo. Le piscine adatte ai terrazzi, infatti, sono di dimensioni più contenute rispetto a quelle per giardini e parchi e sono ideali per coloro che hanno poco spazio ma desiderano comunque una soluzione pratica e funzionale per divertirsi e rinfrescarsi durante le torride giornate estive. Queste possono poi essere corredate da sedie sdraio e lettini per ottenere un ambiente rilassante e utile. Le piscine o idromassaggio per terrazzo, infine sono facili da pulire e richiedono poca manutenzione.

Divanetti e sedie sdraio

Se si desidera arredare il terrazzo per rendere maggiormente sfruttabile l’ambiente è possibile scegliere divani, poltrone e tavoli bassi adatti all’esterno. In questo modo si potranno organizzare aperitivi e cocktail estivi con amici, godendosi lo spazio esterno. In alternativa, in base all’ampiezza dello spazio si potranno prediligere tavoli e sedie (adatte agli esterni) e utilizzarli per pranzi e cene in compagnia. Tuttavia, se l’ampiezza non lo consente, le sedie sdraio sono un’ottima alternativa. Queste, infatti, permettono di godersi il sole e il caldo estivo quando lo si desidera per poi richiuderle e riporle all’occorrenza. Per rendere ancor più accogliente un terrazzo arredato con divani e poltrone è possibile acquistare lanterne e candele ma anche ombrelloni e gazebo adatti a creare ombra durante le ore più calde. Non solo, i cuscini, se scelti con criterio, possono dare vivacità allo spazio.

Fiori e piante

Fiori e piante sono l’accessorio ideale per arredare un terrazzo per la primavera/estate, donare un tocco di colore e rallegrare l’ambiente. In linea generale, è consigliabile prediligere piante in vaso che possano essere disposte in maniera pratica a terra o nelle apposite fioriere. Non solo, chi dispone di ampi spazi esterni potrà optare per piante con foglie grandi e verdi dotate di vasi che possano fungere, anch’essi, da elementi di decoro per la terrazza. Un altro aspetto da tenere in considerazione prima di scegliere quali fiori e piante scegliere è la questione sole e luce. Infatti, specialmente nel periodo estivo quando le temperature sono molto elevate, le piante più delicate potrebbero risentirne appassendo immediatamente. Viceversa, se il terrazzo è disposto a nord e dunque riceve i raggi del sole solo nelle prime ore del mattino, è possibile acquistare anche piante più delicate.

Per dare un tocco classico e raffinato si consiglia l’acquisto di piante a fiori bianchi o rosa tenue che possano decorare in maniera delicata l’ambiente. Chi predilige l’effetto jungle, invece, potrà acquistare edere, piante con grandi foglie verdi, piante grasse e tutto ciò che permetta di dare al terrazzo un aspetto verdeggiante e rigoglioso. In questo caso, per dare ai vasi un aspetto chic è possibile acquistare cesti in corda che possano coprire il vaso in plastica nel quale viene interrata generalmente la pianta. Per l’edera, invece, è opportuno acquistare una rete di sostegno che consenta alla pianta di ramificarsi e crescere correttamente sul supporto.

Bruno Moretti

Torna in alto