Cos’è WordPress e quali sono le sue funzionalità?

Hai intenzione di aprire il tuo blog o un sito per la tua attività commerciale e non sapete da dove partire? Avete sentito parlare di WordPress ma non avete idea di cosa sia e come si usi? State tranquilli, sedetevi comodi e prestate attenzione: vi dirò tutto ciò che so sul CMS più utilizzato al mondo e che. dal lontano 2003, ha fatto dei passi veramente da gigante.

Vediamo allora cos’è WP, come funziona e quali estensioni mette a disposizione.

Cos’è un CMS?

Prima di parlare nello specifico di WordPress, bisogna introdurre l’argomento CMS per poter far chiarezza nella mente di chi legge.

Un CMS (o content management system) è un sistema software che ha la finalità di facilitare il compito dei webmaster, svincolandoli da competenze tecniche approfondite inerenti alla programmazione. Esso è un’applicazione che gestisce il lato server che si appoggia su un database per l’archiviazione dei dati.

Il lavoro svolto da queste applicazioni si suddivide in due punti fondamentali:

  • il lato back end: che si occupa di creazione e supervisione dei contenuti;
  • il lato front end: che è la parte dell’applicazione visualizzata dagli utenti, da cui è possibile fruire dei contenuti multimediali e testuali.

Cos’è, invece, WordPress?

Bene, dopo questa breve anticipazione, possiamo passare all’argomento nevralgico di questo articolo e cioè la risposta alla domanda “Che cos’è WordPress?”.

WordPress è il CMS più utilizzato al mondo che ti permette di realizzare e gestire il tuo sito internet in modo gratuito ed intuitivo.

Il fatto che sia OpenSource, però, non vuol dire che sia di bassa qualità. Tutt’altro. Basti pensare che grandi Brand come Ferrari, Playstation o eBay utilizzano WordPress.

Esso è sviluppato da una community di informatici, ingegneri e sviluppatori che mettono a disposizione le proprie conoscenze in modo totalmente gratuito. L’interfaccia del CMS è molto intuitiva e semplice. Non necessita di particolari abilità nel linguaggio di programmazione HTML.

Cosa serve per utilizzare WordPress?

Per utilizzare WordPress sono necessari alcuni elementi fondamentali:

Innanzitutto, serve un servizio di hosting cioè dove allocare le pagine di un sito web o di un’applicazione su un server per poter essere visibili e raggiungibili dagli utenti in rete.

Inoltre, il servizio hosting di garantisce il database MySQL necessario per la gestione dei contenuti del tuo sito internet.

Dopodiché puoi scegliere un tema adatto per il tuo sito web e dei plugin utili a personalizzare il tuo sito a seconda delle tue esigenze.

Ma c’è una cosa di cui non si può fare assolutamente a meno ed è proprio la pratica e lo studio perché non c’è modo migliore per imparare se non “mettendo le mani in pasta”.

Cos’è un Plug-in?

I Plug-in sono dei piccoli software creati dagli utenti e messi a disposizione per gli utenti per poter ampliare le funzionalità del sito Internet. Ne esistono di vario genere, dal Plug-in per l’inserimento di un form contatti a quello per realizzare una gallery fotografica. Ognuno dei quali utile a seconda delle tue esigenze.

Per scaricarli basta cliccare sulla voce “Plug-in” sulla barra degli strumenti a sinistra, all’interno del tuo pannello di controllo. In seguito, pigiare su “Aggiungi nuovo” e sulla barra di ricerca cercare il Plug-in che ti interessa. Dopo averlo scaricato, ricordati di attivarlo.

Da non confondere però con i widget, anch’essi sono componenti che eseguono delle funzioni specifiche. Gli esempi più classici di questi strumenti sono quelli per: le categorie, i tag, i menù di navigazione, la ricerca interna al sito, il calendario, i post recenti e quelli più popolari.

Ciò a cui devi fare particolarmenti attenzione è il fatto di non abusare di tutti questi strumenti per evitare che il sito si sovraccarichi e si rallenti. Dei siti Web che faticano nel caricamento non sono ben visti né dagli utenti e né tanto meno dai motori di ricerca poiché sono uno scoglio per chi naviga sul Web.

Dopo una bella infarinatura su WordPress, non ti resta che applicare ciò che hai letto e conquistare i tuoi lettori. Buona fortuna!

Giulio Frigerio

Torna in alto